KING’S GARDEN

King’s Garden è un modello di orto capace di accogliere diversi momenti di produzione, sperimentazione e riflessione sull’agricoltura domestica.

L’obbiettivo di King’s Garden è di esplorare e sperimentare come l’agricoltura e la cultura del progetto influenzano la vita di tutti i giorni su scale diverse e di come questo sia il motore per un’innovazione enzimatica. King’s Garden e’ un laboratorio replicabile capace di raggiungere luoghi diversi. Flessibile alle varie esigenze spaziali può inserirsi in contesti differenti instaurando un dialogo immediato e inaspettato con il pubblico.

King’s Garden e’ una macchina agricola strutturata attraverso tre momenti: il lavoro, lo spazio piu’ in basso dove le varie essenze (ortaggi, verdure e piante aromatiche) sono coltivate in vaso. L’essiccazione, lo spazio intermedio consente attraverso una naturale ventilazione l’essiccatura di fiori e frutti in base al periodo stagionale, sia in posizione verticale che quella orizzontale. La conservazione, una piccola cisterna raccoglie l’acqua piovana, la conserva e garantisce l’irrigazione delle piante coltivate.

KING’S GARDEN E’ UNA MACCHINA AGRICOLA
KING’S GARDEN E’ UN MODELLO DI ORTO DOMESTICO
KING’S GARDEN E’ UN LUOGO D’INCONTRO
KING’S GARDEN E’ UN LABORATORIO REPLICABILE
KING’S GARDEN E’ UN DISPOSITIVO DI PRODUZIONE ALIMENTARE

DETTAGLI
  • Progetto: Paesaggio
  • Dimensione: 25 mq
  • Luogo: Festival degli Orti – Villa Reale – Monza
  • Anno: 2012
  • Team: Michele Brunello e Marco Brega (Partners) con Angelo Renna
  • Florovivaista: Martini Saini

Share this!

Subscribe to our RSS feed. Tweet this! StumbleUpon Reddit Digg This! Bookmark on Delicious Share on Facebook