Fermata M5

Il progetto di caratterizzazione della stazione dedicata al grande impianto sportivo di San Siro, immagina un percorso di avvicinamento alla superficie e definisce lo spazio di pertinenza destinato al controllo dei flussi durante gli eventi. Tre elementi principali caratterizzano l’ipotesi progettuale: la costruzione di un percorso grafico che attraverso la trasformazione scalare del nome (San Siro Stadium) accompagni verso l’impatto con la monumentalità dello stadio; l’introduzione di uno progressivo trattamento dei rivestimenti delle pareti e delle pavimentazioni che restituisca il percorso principale verso l’impianto e la realizzazione di un nuovo sistema di coperture che sottolinei l’accesso alla metropolitana e si inserisca nel progetto complessivo di riordino del piazzale.

In previsione della finale di Champions League del 2016 le società concessionarie dello stadio di San Siro aveva disposto un programma di riqualificazione estesa a varie parti dell’impianto.

In questo quadro si inserisce il progetto di riqualificazione del camminamento di accesso alle tribune del secondo anello con un sostanziale incremento dei servizi agli spettatori, la razionalizzazione dei percorsi di accesso e una nuova grafica di orientamento per i visitatori.

Il progetto del primo anello consiste in una serie di interventi specifici all’interno di un’area esistente distribuita attorno all’anello per riorganizzare le richieste di attrezzature, migliorare l’operazione, l’amministrazione e la manutenzione.

Gli interventi relativi al terzo anello consistono nell’adattare la struttura agli standard di sicurezza. I nuovi servizi, come bar, servizi igienici, infermeria saranno ridistribuiti all’interno delle torri ai quattro angoli del ring in previsione di un riarrangiamento funzionalmente in disaccordo con due passerelle lungo i fori del terzo anello.

Il progetto di riqualifica dello storico Centro Sportivo di Milanello della squadra AC Milan inizia con la caratterizzazione dell’edificio principale. Gli interventi coinvolgono gli spazi di accoglienza, di servizio alla prima squadra e quelli dedicati agli ospiti, rinnovando così l’identità di un club tra i più importanti al mondo.

Il progetto ha rappresentato la prima tappa del percorso di consulenza di Dontstop architettura per il Club AC Milan.

L’acquisizione del Trotto consente l’ampliamento di tutti gli spazi di supporto agli spettatori. Il corpo principale delle tribune della vecchia struttura ippica diventa il nuovo ingresso est allo stadio affacciato su un grande parco tematico. Il Masteplan prevede grandi spazi di vendita dei prodotti della squadra, un nuovo museo per lo stadio e differenti offerte di ristorazione per i tifosi costituiscono il programma funzionale centrale di un nuovo grande polo sportivo, integrato con lo stadio, capace di attirare pubblico non solo durante gli eventi che occupano gli spalti di San Siro.

Nel sottotribuna della parte più storica dello stadio di San Siro (1928) il progetto sviluppato da DONTSTOP Architettura ha collocato il nuovo percorso museale per San Siro.

La scelta di disporre i materiali del museo in grandi openspace ha reso possibile la percezione dell’intero volume del sottotribuna, esaltando la lettura diretta da parte del visitatore del carattere eccezionale dello spazio. Lungo il percorso espositivo s’intervallano strumenti interattivi che illustrano tramite video, scritte, messaggi audio a seguire e sottolineare ogni installazione ed oggetto esposto.

Il San Siro Store – Official merchandising è un negozio che permette allo stadio d’avere uno spazio all’altezza della struttura sportiva internazionale di San Siro.  Il progetto di grafica e allestimento include un intervento su tutti gli spazi dello store che gode di due viste sul campo di gioco. Il progetto riflette il racconto identitario dell’immagine aziendale rendendo riconoscibili le aree comuni delle due differenti squadre all’interno del negozio.

Il progetto comprende anche la proposta per una campagna di comunicazione per l’apertura del  nuovo San Siro Store coinvolge 7 luoghi d’intervento che dalla metropolitana portano fino al nuovo store.

Nell’ambito degli interventi di riqualificazione dello stadio di San Siro in occasione della CLF del 2016, Dontstop architettura ha progettato il nuovo sistema grafico e segnaletico per l’orientamento dei visitatori all’interno dell’impianto sportivo. La necessità di ottimizzare gli interventi su un elevato numero di supporti e superfici differenti ha suggerito l’adozione di un sistema di segnali adesivi capaci di guidare lo spettatore dall’esterno della cancellata fino al proprio posto in tribuna.

Il progetto di riorganizzazione delle aree di pertinenza dello stadio San Siro muove dalla necessità di ridefinire le zone interessate dai cantieri della nuova linea metropolitana MM5.

Attorno ai recinti dei parcheggi, distinti per utilizzi e funzioni, la proposta prevede la realizzazione di un grande parco pubblico, aperto alla città, capace d’integrare i servizi di supporto agli spettatori dei grandi eventi sportivi.

© 2020 Dontstop architettura snc
A Mab21 website