Stadio Alberto Picco – La Spezia

Studio di fattibilità che prevede, negli obiettivi, la qualificazione dello Stadio Picco per lo svolgimento del campionato di Serie A, la riorganizzazione delle aree di servizio intorno allo stadio in funzione dell’innalzamento degli standard qualitativi dell’impianto e la ridefinizione del ruolo urbano dello Stadio Picco e le sue relazioni con la città.

I punti principali del progetto consistono nell’abbattimento dell’attuale tribuna con la costruzione di una nuova su due piani in grado di ospitare 5.500 posti senza barriere; la predisposizione di tutti i servizi, gli uffici, sky box; l’implementazione della capienza della curva Piscina ad oltre 3300 posti e la nuova copertura dello Stadio.

I concetti identitari della squadra sono i protagonisti dell’allestimento della hospitality lounge per il 2016 che coinvolge in particolare gli spazi Beneamata Club e Amboriana Club. L’identità di FC internazionale si manifesta nell’appartenenza alla squadra, nei colori ed elementi ripetuti anche contaminando le grandi fotografie dei protagonisti della prima squadra.

Il progetto di caratterizzazione della stazione dedicata al grande impianto sportivo di San Siro, immagina un percorso di avvicinamento alla superficie e definisce lo spazio di pertinenza destinato al controllo dei flussi durante gli eventi. Tre elementi principali caratterizzano l’ipotesi progettuale: la costruzione di un percorso grafico che attraverso la trasformazione scalare del nome (San Siro Stadium) accompagni verso l’impatto con la monumentalità dello stadio; l’introduzione di uno progressivo trattamento dei rivestimenti delle pareti e delle pavimentazioni che restituisca il percorso principale verso l’impianto e la realizzazione di un nuovo sistema di coperture che sottolinei l’accesso alla metropolitana e si inserisca nel progetto complessivo di riordino del piazzale.

In previsione della finale di Champions League del 2016 le società concessionarie dello stadio di San Siro aveva disposto un programma di riqualificazione estesa a varie parti dell’impianto.

In questo quadro si inserisce il progetto di riqualificazione del camminamento di accesso alle tribune del secondo anello con un sostanziale incremento dei servizi agli spettatori, la razionalizzazione dei percorsi di accesso e una nuova grafica di orientamento per i visitatori.

Il progetto del primo anello consiste in una serie di interventi specifici all’interno di un’area esistente distribuita attorno all’anello per riorganizzare le richieste di attrezzature, migliorare l’operazione, l’amministrazione e la manutenzione.

Gli interventi relativi al terzo anello consistono nell’adattare la struttura agli standard di sicurezza. I nuovi servizi, come bar, servizi igienici, infermeria saranno ridistribuiti all’interno delle torri ai quattro angoli del ring in previsione di un riarrangiamento funzionalmente in disaccordo con due passerelle lungo i fori del terzo anello.

Il progetto per gli uffici dell’ FC Internazionale rientra all’interno del programma di ristrutturazione dello stadio San Siro.
Lo spazio sotto le tribune è organizzato in box isolati che contengono le attività private dell’ufficio. Questo sistema non interferisce con la percezione di questo grande e luminoso open space che diventa una zona d’incontro dove le persone che possono muoversi liberamente.

© 2021 Dontstop architettura snc
A Mab21 website