Fabbrica paesaggio Loro Piana

Loro Piana, noto produttore italiano di tessuti di alta gamma, attraverso un concorso su invito ha richiesto agli studi partecipanti di realizzare una proposta per un nuovo comparto manifatturiero e terziario a Ghemme.

Si richiedeva di proporre un complesso industriale con un’immagine adeguata al Corporate Brand dell’azienda.

“La fabbrica del paesaggio” si inserisce all’interno del lotto con l’obiettivo di rispettare e valorizzare l’ambiente con un articolazione dei volumi che limita l’impatto paesaggistico e favorisce l’applicazione di tecnologie innovative e sostenibili.

Il progetto di incubatore e laboratorio “BROLETTO DELL’INNOVAZIONE e la risistemazione di Via Bovio a Novara, propongono un nuovo rapporto tra città, verde, socialità urbana e luoghi di ricerca e di lavoro.

L’edificio si sviluppa intorno a temi di sostenibilità dell’architettura e la qualità dell’impianto urbano, strutturandosi in un unico nuovo volume che sfrutta tutta l’altezza consentita, minimizzando così il consumo di suolo e l’impronta a terra. Le funzioni richieste sono disposte su tre livelli più parcheggio interrato.

Il livello 0 è svuotato in modo da creare una piazza semipubblica di connessione con l’intorno. Gli spazi pubblici e percorsi pervadono tutto il sito, orientando e demarcando gli spazi costruiti.

Crystalline, edificio a destinazione uffici, è caratterizzato da un rivestimento che rinnova l’immagine di un landmark esistente e richiama l’effetto dell’aurora boreale frammentandola in centinaia di cristalli. Questo dispositivo, aumenta l’illuminazione interna e mette in relazione gli utenti con il contesto. Gli uffici strutturati come open space sono caratterizzati da elementi modulari flessibili e riconfigurabili con precise funzioni richiedenti privacy. Il progetto del landscape design che caratterizza è l’ambiente circostante l’edificio, configura nuovi spazi di aggregazione e percorsi per la mobilità.

Per il concorso internazionale per la nuova sede BARILLA, DONTSTOP Architettura ha proposto C.A.M.P.O.: Community Area Mix Pavilion One-off. Il centro non è concepito come un insieme di funzioni promozionali, ma come un sistema funzionale interattivo, un parco accessibile e attrattivo 365 giorni all’anno. Pertanto non è stato immaginato solo per i visitatori dell’azienda ma anche per la comunità locale come un HUB di attività all’aperto, servizi culturali, attività ricreative e pedagogiche.

Viaggiare in treno oggi significa vivere un’esperienza fluida nello spazio e nel tempo senza soluzione di continuità tra partenza e arrivo, tra il tempo dell’attesa e il tempo del viaggio. Il progetto di Casa.italo è il manifesto tangibile di quest’intuizione. L’immagine generale, i servizi offerti e i principi ispiratori si integrano e costituiscono letteralmente lo spazio fisico. L’idea è che tutte le superfici che accolgono il transito e il flusso dei viaggiatori si trasformino fisicamente in un’interfaccia interattiva e comunicativa che definisce gli ambienti all’interno delle stazioni.

Il progetto per i nuovi uffici di FC Internazionale ad Appiano Gentile prevede un nuovo tamponamento a fasce orizzontali, riutilizzando in parte le strutture precedentemente in opera, e caratterizzando il prospetto con il grande logo della squadra. L’intervento ridefinisce lo spazio a doppia altezza e offre una disposizione visiva ordinata degli spazi tra il piano terra che accoglie l’area lounge per i giocatori e il primo piano dedicato agli uffici.

Il progetto per gli uffici dell’ FC Internazionale rientra all’interno del programma di ristrutturazione dello stadio San Siro.
Lo spazio sotto le tribune è organizzato in box isolati che contengono le attività private dell’ufficio. Questo sistema non interferisce con la percezione di questo grande e luminoso open space che diventa una zona d’incontro dove le persone che possono muoversi liberamente.

© 2020 Dontstop architettura snc
A Mab21 website